AMBIENTE: Possono essere tenuti in un acquario marino classico provvisto di molte rocce. Occorre che l’acqua della vasca che lo ospita sia ben ossigenata e filtrata. CARATTERISTICHE FISICHE E COMPORTAMENTALI:

AMBIENTE: Possono essere tenuti in un acquario marino classico o in nano reef. In vasche senza anemone, fornire molti nascondigli, tane e anfratti in quanto verrano utilizzati come ripari sotitutivi.

AMBIENTE: Acquario con substrato di sabbia o ghiaia scura di granulometria fine. Come allestimento rocce e radici. Per quanto riguarda le piante vanno bene Fissidens, Taxiphyllum ma anche Cladophora e

APISTOGRAMMA CACATUOIDES AMBIENTE: Acquario con substrato di sabbia fine e scura. Come allestimento rocce e radici per creare un sacco di grotte e nascondigli. Vanno bene anche le noci di

AMBIENTE: Acquario con due differenti layout: Lago Malawui: fondo con sabbia fine, con soltanto rocce per allestimento. Le piante sono sconsigliate in quanto vengono costantemente sradicate e mangiate. Lago Tanganika:

HYPHESSOBRYCON AMANDAE AMBIENTE: Acquario con substrato sabbioso ricoperto di foglie di catappa (in alternativa vanno bene quercia o faggio). Fittamente piantumato lungo i lati corti della vasca e ben disposta

AMBIENTE: Acquario con substrato fine scuro, con fitte aree di piantumate e nascondigli ombrosi tra i tronchi e radici di mangrovie e rocce. Illuminazione non troppo intensa. Filtraggio, effettuato tramite

AMBIENTE: Acquario con substrato sabbioso. Per il layout basta inserire qualche legno o radice di mangrovia e qualche roccia piatta e liscia. Le piante sono sconsigliate difatti spesso fanno una

AMBIENTE: Acquario con substrato sabbioso con molti nascondigli tra i legni e sassi, vanno bene anche cocci di vasi e cocchi rovesciati. Se si desiderano piante, scegliere specie resistenti come

AMBIENTE: Acquario con ghia inerte di granulometria non troppo fine e dai bordi non taglienti. Per gli arredi meglio optare per sassi e legni dai bordi arrotondati, per evitare che